Arte ed Esposizioni


L'illuminazione dell'arte è una disciplina a sé stante. Nell'arte, l'illuminazione ha molti ruoli, dall'utilizzo della luce naturale per creare scene ed esperienze, creare illuminazione di accento, fino ad arrivare alla vera resa del colore per preservare esposizioni preziose dai dannosi raggi UV e IR.

Il team Greentek R&D ha sviluppato uno speciale colore di luce, chiamato ART, proprio a questo scopo. Con un indice di resa del colore di 98, fa risaltare sfumature e consistenze, sia che si parli di dipinti, tessuti o installazioni moderne. Il FAS installato su luci da binario prova di essere la soluzione più semplice per esposizioni permanenti o temporanee.

nteressato a una soluzione di illuminazione personalizzata Made in EU? Contattaci

Benefici

  • Faretti LED provvisti di FAS - una speciale temperatura di colore della luce con un CRI di 98, con una resa dei colori in tutto il loro splendore.

  • La gestione intelligente delle luci mescola luce naturale e artificiale, permettendo di preimpostare situazioni (ad esempio, quando il museo è chiuso o ci sono lavori in corso in alcuni settori) per aree diverse.

  • Risparmio d'energia considerevole grazie alla tecnologia LED e all'illuminazione intelligente.


Progetti

Sector 1 Gallery

Opened in 2017, Sector 1 Gallery started with the mission to bring back to life a forgotten space that would be fully dedicated to contemporary artwork. The art gallery is located in the premises of the Bucharest Compound Plastic Fund, a complex space consisting of various buildings. The space has a rich history that preserves elements of the original architecture, combining the industrial style with the modern elements. Through the successful launch of Sector 1 Gallery, the whole Bucharest Compound Plastic Fund turns into a modern contemporary art center, hosting several galleries and workshops for artists. Particularly, Sector 1 is a contemporary art gallery that functions as a space that wants to contribute to the evolution of the contemporary artistic elite. Starting from its inauguration, the art gallery promoted various successful contemporary artists from Cluj. The most recent exhibition: "Peisajul labirint"  (The Labyrinth Landscape) celebrates the 70th anniversary of Ioan Sbarciu, one of the most well-known artists and pedagogues from the elite of the Romanian contemporary art, professor of famous Cluj painters, collectively known as School of Cluj, an artist at his peak, completely devoted to his studio. The exhibition of the artist Ioan Sbarciu is a metaphor of the journey in his own pictorial practice. To present the collection in just the right light, we used 31 Artus TRK linear luminaires and 9 Caster track spotlights in the art gallery's main hall and adjacent spaces. The lighting design respects the mix between modern and industrial that we encounter in the gallery, specific to various art museums in the world. Modern track mounted luminaires and spotlights were installed on a track system that blends with the black ceiling. Our Artus TRK modern track linear luminaires with 110-degree angle beams spread a large amount of light towards the exhibition space. Moreover, Artus TRK fixtures with 50W and 3000K color temperature act as wall washers. Then, Caster projectors with 42W and 30-degree angle beam complete the ceiling lighting with precise light, revealing the colors and textures of the exhibits. Caster is equipped with ART special color with CRI98. This special color is particularly used in art because it enhances colors and textures, while staying true to the original shades, form and concept, with excellent color rendering. Paintings require a uniform, glare-free illumination, that enhances their artistic value, and the lighting should not damage them. The innovative LED technology we use meet the gallery requirements and is the only light source that contains no IR/UV rays. This significantly reduces the risk of colors fading or sensitive materials being damaged.   
Leggi di più

Il Padiglione Romania alla Biennale di Venezia del 2017

Costituita nel 1895, quando la prima Esposizione Internazionale d'Arte fu organizzata, la Biennale è ora una delle istituzioni culturali più prestigiose al mondo. Dopo il 1895, sono nati nuovi festival all'interno della Biennale: Musica, Cinema e Teatro, seguiti dall'Esposizione Architettonica del 1930 e dalle performance di Danza nel 1999. Alla Biennale di Venezia 2017, il Padiglione Romania è stato considerato uno dei 5 padiglioni nazionali trionfanti, secondo Artnet. La 57a Biennale di Venezia ha ospitato l'esposizione "Apparition" di Geta Bratescu, una partecipazione che riunisce diversi lavori provenienti da tutte le fasi della sua traiettoria artistica. Molte opere d'arte sono state esposte per la prima volta, dimostrando una forte capacità d'impiego di un'ampia gamma di mezzi artistici, incluso il disegno, la fotografia, i film, il lavoro tessile e la scultura. Geta Bratescu, una figura centrale dell'arte contemporanea locale dagli anni '60, attinge da una serie di procedure provenienti dal suo arsenale visivo e concettuale del modernismo, avanzando contemporaneamente verso mezzi più contemporanei d'espressione. L'esposizione "Apparitions" nel Padiglione Romania è concepita intorno a due temi prevalenti: lo studio, centrale nella carriera d'artista della Bratescu, e riflesso della soggettività femminile attraverso diversi modi di concettualizzare il femminile. I nostri faretti Tulip L da binario con angolazione dei fasci di 20 gradi e 35 gradi, sono stati provvisti del colore speciale ART per sottolineare precisamente questa esposizione meravigliosa e rappresentativa. Lo speciale colore ART fa risaltare i colori brillanti e le consistenze delle opere d'arte, mentre resta fedele a sfumature, forme e concetti originali, con una resa eccellente del colore (CRI 98). Semplicemente offre una luce calda di alta qualità per mostrare esposizioni molto colorate.
Leggi di più

The Dreaming

The Dreaming 2015 - è stata la prima esposizione romena di arte aborigena australiana. L'arte aborigena risale a 70.000 anni fa, quando le persone praticavano un'arte fuggevole sulla corteccia degli alberi, sulla sabbia o sulle pietre. Solo di recente hanno accettato la pittura come un'arte non tecnica, ma un vero e proprio stile di vita antico. I dipinti sono estremamente colorati, meravigliosi e ognuno racconta una storia che, una volta, faceva parte del loro modo di vivere in collettività: dipingono di strade che portano all'acqua, dipingono pesci commestibili, dipingono colture e sorgenti. Chase, la luce da binario, provvista del colore speciale ART, ha riportato in vita la bellezza e l'abbondanza.
Leggi di più




Iscriviti alla nostra newsletter